5 motivi per non andare nelle Azzorre

Quando sono tornata dalle Azzorre, qualcuno mi ha chiesto “Ma che si fa alle Azzorre?” Il mio entusiasmo poteva essere non condiviso.
5 motivi per cui non dovete andare alle Azzorre

 

1- Se non ti piace guidare

 

Come vi ho raccontato nella mini guida delle Azzorre, girare per São Miguel in bus, volendo è fattibile ma questo alzerà di molto il prezzo della vostra vacanza e vi toglierà il piacere di fermarvi in punti meno turistici o anche no per quanto tempo desiderate.

La macchina è preferibile se non obbligatoria, vi consente una libertà di movimento oggettiva. Il lato positivo è che non c’è il traffico da grande città, quindi il tutto risulta molto rilassante.

2 – Se per te la vacanza coincide con sole h24

 

Il tempo alle Azzorre cambia di ora in ora, che sia novembre o agosto, potete avere nell’arco delle 24 ore le 4 stagioni. In una sola giornata siamo passate dalla nebbia fitta, alla pioggia, al sole brillante.

Questo avalla ulteriormente il punto 1, avere i sedili dietro liberi su cui lanciare sciarpa, maglione e giacca è davvero comodo.
Se per voi vacanza fa rima con “mi brucio anche con la protezione 50”, andate da un’altra parte.

3- Se l’idea di avere intorno più mucche che persone, ti inquieta

Il rapporto uomo-mucca sull’isola di São Miguel è 1:3, le mucche sono parte integrante del paesaggio e non solo…
vi potrebbe capitare di trovarle in mezzo alla strada!

Le mandrie vengono spostate da un prato all’altro se non devono percorrere lunghe distanze e quindi passeggiano beatamente sul bordo della strada.
L’unica opzione possibile è godere di questo lento spettacolo e non mettergli fretta.

In compenso è qui che assaggerete del latte buonissimo e i suoi derivati.
Il burro delle Azzorre, che compro anche a Lisbona, è qualcosa di eccellente e quello nella versione salata…una droga! Noi abbiamo cercato con lo sguardo un posto per assaggiare il latte fresco ma non siamo riuscite a trovarlo e ci è rimasta questa curiosità.

4 – Se sei un festaiolo

Sia chiaro, se durante una vacanza per voi è fondamentale vivere di notte: cambiate meta. Ci sono diversi locali a Ponta Delgada ma per il resto l’isola si presta a lunghe esplorazioni in auto o a piedi che non lasciano molto spazio a folli notti brave.

Almeno non quelle a cui si pensa quando pronunci la parola “fiesta!!”.In bassa stagione abbiamo trovato alcuni locali chiusi ma parlando con alcuni locali hanno confermato che anche in alta stagione i ristoranti e i pub non chiudono tardi.

5- Se cercate spiagge bianche in cui crogiolarvi al sole

 

La natura selvaggia e incontaminata delle Azzorre è stato per me uno spettacolo sia visivo sia emozionale ma se cercate la spiaggia di sabbia lunga e bianca, scordatevela.

L’arcipelago ha origini vulcaniche e la maggior parte delle sue spiagge ha 50 sfumature di nero, colorazione data dal basalto. Se non ci sono spiagge trovate le scogliere.
Questo non significa che non ci sono spiagge, anzi in altre isole ne trovate alcune bianche e con l’acqua cristallina ma non a São Miguel!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.