Giappone: dormire in un tempio sul Monte Koya

Dormire in un tempio in Giappone: fare SHUKUBO
Sul Monte Koya è possibile, ci sono tanti bellissimi templi, oasi di pace e di bellezza.
Leggi come raggiungerli e prenotarli.

 

Quanti di voi sanno che in Giappone si può dormire in posti diversi?
Dai love hotel agli internet cafè, dai capsula hotel ai classici ostelli, per finire in un luogo davvero speciale:
il tempio.
Quello che noi diciamo in 4 parole: dormire in un monastero, i giapponesi lo esprimono con una sola: shukubo.

800px-kongobuji_temple_koyasan_japan_-_banryutei_rock_gardenSe cercate un’esperienza unica e siete alla ricerca di pace e spiritualità, sul Monte Koya potete dormire in un tempio buddista.
I pellegrini che giungevano fin qui in passato erano i seguaci di Kobo Daishi, monaco buddista che si dedicò allo studio e alla pratica del Buddismo esoterico giapponese.
In una piccola area sacra conosciuta come Danjo Garan, un bellissimo complesso di pagode e templi vi accoglierà, circondati da giardini zen, cedri e pace.

Come raggiungere il Monte Koya

Siamo nella prefettura di Wakayama, non molto lontana da Osaka, per arrivare sul monte sono necessarie circa due ore di treno dalla stazione di Namba.
Una delle proposte delle Ferrovie Nankai, che gestisce la tratta Namba-Koyasan, è l’offerta di un biglietto disponibile tutto l’anno e valido per due giorni, che vi consentirà di raggiungere facilmente il monte.
L’iniziativa è promossa come Koyasan-World Heritage Ticket e potete comprare i biglietti anche online.

Cosa offrono i templi

 La lista dei Shukubo Temples è abbastanza varia, non tutti dispongo di un sito per la prenotazione, alcuni possono ospitare anche grandi gruppi, i templi più piccoli invece dispongono solo di 6/8 camere garantendo probabilmente un’atmosfera più intima e autentica.
Nel link che vi ho fornito trovate un elenco dettagliato con le caratteristiche di ogni tempio e il sito per la prenotazione.
Solitamente i pasti sono vegetariani o vegani, e si consumano molto presto: la cena verso le 17,30/18,00 e la colazione appena dopo la suggestiva cerimonia mattutina dei monaci che vuol dire all’alba, poiché la sveglia suona verso le 6 e le preghiere, a cui potete partecipare, durano circa mezz’ora.

giapponeLe camere sono in stile tradizionale, tatami e futon, i pasti sono serviti nell’intimità della vostra stanza o in sale comuni, il bagno invece è solitamente uno spazio condiviso.
I templi offrono la possibilità di fare un bagno caldo a fine giornata, come al tempio di Muryokoin: sappiate che la stanza adibita al bagno caldo, l’onsen, è solitamente uno spazio che viene usato separatamente da uomini e donne.

Oltre a rilassarvi, passeggiare, pregare, leggere, le attività proposte riguardano la meditazione, la scrittura dei sutra, tour particolari proposti dai monaci, come la visita notturno del cimitero buddista che propongono al tempio di Ekon.

giappone