Legoland, il parco divertimenti in Danimarca

Tutti i grandi sono stati bambini una volta. (Ma pochi di essi se ne ricordano).
(Antoine de Saint-Exupéry). 


Dove:
Billund, Danimarca

Sito: Legoland
Chiusura parco: da novembre a marzo ogni anno

Lego è un’espressione danese creata unendo due termini: leg godt traducibile con “gioca bene”.
E dove giocare bene, se non benissimo, nei parchi divertimento Legoland che sono sparsi per il globo?

In totale sono nove, io vi porto a Billund, in Danimarca, dove è nato il primo, quello storico, nel 1968. Sul sito trovate i riferimenti per gli atri otto realizzati fra Europa, Stati Uniti e Asia, uno anche in Giappone.

Suddiviso in dieci mondi differenti, il parco di Billund ogni anno è visitato da 1.600.000 persone, sopratutto famiglie con bambini.
Le aree/mondi spaziano da Duplo Land, il paradiso dei bambini piccoli che possono fare un giro sul trenino a trazione elettrica con le quattro carrozze, alla Imagination Zone, che vi condurrà come in una vera e propria spedizione sotto la superficie del mare.

Una delle parti centrali del parco è Miniland, un’opera grandiosa che vede riprodotte alcune fra le più importanti città europee con i famosi mattoncini: ne sono stati utilizzati più di 20 milioni.

Le attività sono così tante che una giornata intera non può bastare, quindi hanno pensato anche di farvi dormire all’interno del parco.

Il Legoland Hotel dispone di un ingresso privato al parco e camere con arredamenti a tema che metteranno a dura prova la vostra capacità di scelta.

Potete optare fra le Lego rooms, in cui scegliere insieme ai vostri bambini se volete essere catapultati nel mondo dei ninja, dei dragoni o dei pirati oppure le Adventure rooms, sempre a tema lego, ma per i più audaci: le stanze sono decorate con ragni, scorpioni, lucertole e un sacco di altri lego striscianti.
Non mancano le stanze in rosa per le aspiranti principesse e le Business rooms per i bruschi ritorni alla realtà di chi deve, comunque, continuare a lavorare.

Trovare cose buone da mangiare sarà l’ultimo dei vostri problemi; sono però diverse le recensioni che circolano in rete in cui consigliano, a chi vuole contenere le spese, di acquistare le cibarie all’esterno del parco. Se il budget non è un vostro problema, via libera a ristoranti in cui assaggiare specialità nordiche oppure a pic nic nel parco presso le aree ristoro presenti.

Per i patiti dello shopping ci sono diversi negozi in cui acquistare oltre che i lego anche abiti firmati Esprit per tutta la famiglia. 


Se volete vedere cosa vi aspetta, fate un giro sull’opzione Virtual Tour che vi offre il sito, forse così sarà più facile mettere d’accordo tutti! Potete vedere le camere, i ristoranti, le sale conferenze, la zona bambini e molto altro.

Io vi ricordo che anche con Ryanair è possibile trovare voli low cost diretti a Billund partendo da Milano Bergamo e che se comprate i biglietti on line ci sono alcune offerte per risparmiare: direi che non avete scuse! 

                                           
Prenota il tuo soggiorno all’Hotel Legoland su Booking.com!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.