Mosca: sei cose da fare

Mosca, città verde, elegante e ballerina.
Sei cosa da fare assolutamente se siete in città, leggi qui.

 

Mosca ha superato le mie aspettative, sebbene avessi molta voglia di vederla, avendo davanti a me la prospettiva di un viaggio lungo un mese, la vedevo “solo” come un punto di partenza per la Transiberiana. Invece Mosca è spettacolare, elegante e ballerina.

Tutta la zona intorno al Cremlino

moscow-1556564_1280
Se partite dai giardini Alexandrovsky, che si sviluppano per tutta la lunghezza delle mura del Cremlino, i vostri occhi non sapranno più cosa ammirare.

Costruito nel 1919 e dedicato allo zar Alessandro, questo giardino pubblico è un luogo idilliaco per passeggiare, pranzare o fare colazione sulle sue panchine circondati da aiuole curatissime e colorate.
Molti dei più importanti monumenti sorgono qui, dalla Tomba dei Mille, opera scultorea dedicata ai caduti durane la seconda Guerra Mondiale, al Palazzo dell’Armeria con la sua elegante facciata e il museo di Arti applicate che custodisce all’interno.

La Piazza Rossa rimane senza dubbio il simbolo e il cuore della città, raggiungerla camminando lentamente in Via Arbat è stato emozionante:  un avvicinarsi graduale e maestoso per prolungare il momento e fare mille foto cliché (ogni tanto ci vanno).
L’eleganza qui è una costante: il Mausoleo di Lenin, la Cattedrale di San Basilio, le facciate di tutti i palazzi che la incorniciano, la luce del tramonto e l’illuminazione notturna, rendono la Piazza Rossa un incanto in ogni momento della giornata.

Il Teatro Bolshoy

teatro-bolshoi

In Tverskaya street trovate la Piazza del Teatro che ha due fontane molto fotografate dai turisti. La piazza deve questo nome non solo alla presenza del Bolshoy, anche a quella di altri due teatri: il Maly e il RAMT (Russian Academic Youth Theatre).
Visto il poco tempo non ho potuto visitare il teatro al suo interno, tuttavia sono capitata in un gran momento, perché alcune sedie sono state disposte proprio davanti al Bolshoy e da uno schermo proiettavano in diretta un balletto di danza classica per chi si trovava nella piazza.

Non sono stata l’unica a rimanere imbambolata.

Via Arbat

slugs-department-700450_1280
L’equivalente di Via Condotti, Via Arbat è stata per me, il lungo corridoio che mi ha accompagnata nella Piazza rossa. Lunga quasi un chilometro è un susseguirsi di negozi alla moda, bar, ristoranti, artisti di strada, centri commerciali: ha tutti gli ingredienti per essere eletta a via dello struscio come in ogni città che si rispetti.

 

Mercatino di Izamailovo

DSC_6430
Luogo ideale per scovare souvenir diversi da quelli che troverete in Via Arbat, questo mercatino delle pulci è conosciuto anche come falso palazzo dello Zar e ve ne ho parlato abbondantemente in questo post. Assolutamente da non perdere per gli amanti del vintage o per chi vuole, a tutti i costi, una matrioska contrattando sul prezzo come un pazzo!

 

Parco Gorsky

13619980_1045897992170225_1502178054930336978_n
Piacevolissima scoperta, il Parco Gorsky è un luogo ideale per le famiglie con bambini, per gli adolescenti, per le coppie romantiche, per chi cerca relax. Vorrei tornarci anche ora.
Quello che ho amato di più:

-i giganti cuscini blu che trovate sui prati, ideali per tuffarsi e stare con il naso all’insù a guardare gli alberi;

-la pulizia e la cura degli spazi;

-i profumi invitanti della zona i cui ci sono i chioschetti per mangiare schifezze e non solo;

13615005_1045897918836899_7768999491355996726_n
– i moscoviti di ogni età che ballavano sinuosi accompagnati dallo scorrere della Moscova;

-la possibilità del noleggio bici: con un deposito di circa 20 euro, avete una bici al costo di 2,80 euro per la prima ora e 1,40 euro dalla seconda ora in poi;

-il noleggio di roller blades per i bambini o quello delle barche, per sentirsi una signorina romantica come in uno di quei film in cui lei ridacchia e casca nell’acqua con un vestito a fiori, lui la salva e le dice sempre “Sei bellissima”.Poi si baciano.

La metropolitana

russia-708371_1280
Oltre ad avere alcune stazioni che sono delle vere e proprie gallerie d’arte,
con statue imponenti e decorazioni di pregio, in tutta l’aerea metropolitana esiste un servizio di wifi gratuito a cui connettersi facilmente anche senza avere una scheda telefonica russa.
Esiste la possibilità di fare un Metro Tour della durata di circa tre ore in cui vi porteranno a vedere le stazioni più belle e significative della città.

Mosca è ancora nella mia lista, una città in cui tornare perché tre giorni non sono stati sufficienti e l’ho salutata con un “Arrivederci!”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.