Il salone del gusto al Parco del Valentino

Torino dal 22 al 26 settembre ospita il Salone del Gusto in una nuova location, il programma è molto ricco, dal cibo al vino, l’eccellenza culinaria del mondo in un’unica città

Mancano ormai pochi giorni a uno degli eventi più attesi dai torinesi e non solo, quest’anno, con circa un mese di anticipo, Torino ospiterà “Terra madre Salone del Gusto”.
L’evento, con il suo mercato internazionale e italiano avrà come cornice alcuni dei luoghi più belli della città, uno fra tutti il Parco del Valentino e il lungo Po.
L’appuntamento con le comunità del cibo è dal 22 al 26 settembre; saranno presenti oltre 800 espositori dai cinque continenti con stand aperti dalle 10 alle 19, conferenze e momenti di incontro con spazi dedicati a tematiche differenti.

Il programma è molto fitto: interessante lo spazio Indigenous Terra Madre Network, con un workshop che si interroga sull’importanza dei sistemi alimentari delle popolazioni indigene, dalla biodiversità alle piante selvatiche commestibili, dai rapporti delle comunità indigene con i governatori locali alle esperienze degli imprenditori stessi.

Per chi vuole fare il giro del mondo in un paio di ore, non perdetevi il Migrantour Torino; partendo dall’incantevole Galleria Umberto I a Porta Palazzo, vi condurrà in Asia, in America Latina e in Africa grazie ai negozi che circondano la piazza.

spices-667116_1280
Se siete amanti della bicicletta, l’evento perfetto per voi è il Bike N’Eat, un pedalata gastronomica alla scoperta di alcuni luoghi insoliti in città; appuntamenti di rilievo anche in Piazza Castello, dall’incontro con Sokol Prenga, chef albanese rappresentante dell’Alleanza Slow Food dei cuochi in Albania, alla cucina toscana con Raffaella Cecchelli, cuoca dell’osteria La tana dei brilli parlanti a Massa Marittima.

Se invece avete voglia di cucina d’oltreoceano potrete gustare i sapori di quella quebecoise grazie a Bobby Gregoire, rappresentante canadese.

E il vino?
L’Enoteca quest’anno sarà realizzata nel cortile di Palazzo Reale: oltre 900 etichette con una selezione dei migliori vini regionali da nord a sud e i Temporary Tasting, di cui potrete scoprire data e ora sul sito della manifestazioni. Cosa sono? Momenti in cui avrete la possibilità di gustare, per poche ore, vini eccellenti, rari e introvabili accompagnati dai sommelier della FISAR.

wine-786933_1280
Se siete in città di passaggio, non perdetevi un pranzo davvero particolare: quello organizzato dalla Kumpania, un’impresa sociale che propone un viaggio gastronomico e culturale della tradizione napoletana e balcanica. In San Salvario un gruppo di 10 donne, rom e italiane, vi delizieranno con un pranzetto da € 4/5 per ogni singolo piatto fino a € 20 per il pranzo completo.

Non mancherà un tocco di orientale per tutti gli amanti del Giappone: il 25 settembre, alle ore 16, con soli € 5 (prenotazione obbligatoria) potrete degustare il the verde sencha con una relatrice d’eccellenza: l’ambasciatrice giapponese del the in Italia Yukiko Matsubara Deangelis. L’evento sarà ospitato all’interno del Mao, il Museo di Arte Orientale, ubicato nel quartiere del Quadrilatero Romano, ricco di localini nel cuore storico della città.

green-tea-827748_1280


Per le famiglie sono previste tante attività a basso costo, mini laboratori a € 3 che trattano i temi della biodiversità o del riutilizzo dei fondi di caffè. Per le scuole interessanti laboratori della curiosità, per spiegare ai bambini perché e come le foglie cambiano colore o come sviluppare la loro educazione sensoriale degustando un prodotto fondamentale nella nostra cucina: l’olio d’oliva.

 

olive-oil-968657_1280

Per il programma completo della manifestazione: http://www.salonedelgusto.com/it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.