Svezia: dormire nell’hotel di ghiaccio

In Svezia, a 200 km dal Circolo Polare artico, potete vivere l’esperienza surreale di dormire in un hotel di ghiaccio. Molte le attività proposte: dalle escursioni sulla neve, alla conoscenza delle renne e, perché no, la celebrazione delle vostre nozze nella chiesa di ghiaccio.

 

Dove: Svezia, Jukkasjärvi

Sito: Icehotel Sweden

Non sono un’amante del freddo, devo ammetterlo, ma l’idea di dormire in questo hotel mi stuzzica.
Siamo in Svezia a 200 chilometri a nord del Circolo Polare Artico, protagonista indiscussa: la natura.
Tempo fa l’hotel di ghiaccio veniva creato e demolito in primavera per essere rigorosamente ricostruito l’inverno successivo, sempre in modo diverso.
Oggi la struttura originaria, a Jukkasjärvi, continua il suo ciclo di costruzione-demolizione (dicembre-aprile), la nuova creatura chiamata IceHotel 365 è invece aperta tutto l’anno, proprio accanto al suo fratello più anziano: vanta circa venti camere realizzate da designer internazionali, una galleria d’arte e un bar.

Grazie ai pannelli solari che ricoprono il tetto, sfruttando la luce estiva, poi trasformata in energia utile a refrigerare la struttura, l’hotel può regalarvi un’esperienza ghiacciata 365 giorni all’anno.

Vi state chiedendo quanto fa freddo? La temperatura fissa interna è di -5 gradi.
In realtà se volete vivere l’esperienza ma non troppo, potete anche optare per una warm room, una stanza calda.

 


Stanza fredda o stanza calda?
 

I gestori consigliano di prenotare una notte in una cold room, stanza fredda, e un paio di notti in una warm room, stanza calda, iniziando o terminando il vostro soggiorno con il pernottamento nella stanza fredda.

Come sono le stanze fredde?


Ognuna delle suite è a tema, ogni stanza è diversa dall’altra. Al loro interno sculture di ghiaccio create da artisti internazionali che rendono ogni stanza unica e, una notte qui, un’esperienza surreale.
La Art Suite 365  ha una superficie di circa 27 metri quadri, il wifi, 2/3 letti, l’accesso gratuito alla sauna e la colazione inclusa, vi forniscono il sacco a pelo e l’abbigliamento completo per proteggervi dal freddo; se vi piacciono gli ampi spazi la Deluxe Suites ha una superficie di 50 metri quadri.

In generale tutte le ArtSuite si trovano nella struttura stagionale (dicembre-aprile), si dorme su uno spesso materasso che poggia su una base di legno, il letto è ricoperto di pelli di renna e l’ospite dorme nel sacco a pelo termico, fornito a tutti gli ospiti. Non ci sono porte, per garantire la vostra privacy ci sono le tende.
Le docce e i i bagni si trovano invece nella zona calda della struttura, aperta 24h.

Come sono le stanze calde?


Eleganti e sobrie, costruite in materiali naturali e tonalità grigie, marroni e bianche. Dispongono di servizi privati, wifi, asciugacapelli e TV, colazione inclusa.
L’Arctic Chalet è molto carino, perfetto per una famiglia, ha una superficie di circa 33 metri quadri, due stanze e tre letti, il cucinino, la doccia e anche il ferro da stiro (conosco persone a cui piace stirare, quindi mi sembra doveroso specificarlo). Io odio stirare.

Spazi comuni 

A disposizione di tutti gli ospiti ci sono quattro spazi:

Icehotel Restaurant: il ristorante si trova all’interno dell’hotel nella zona riscaldata, qui potete consumare i vostri pasti della colazione alla cena, raccomandano di prenotare il tavolo per la cena! Gli orari per ogni pasto sono diversi a seconda della stagione, verificate sul sito.

 


Jukkasjärvi Homestead
: è un poso speciale e in tipico stile scandinavo, ospita un museo e un ristorante. Servono piatti da steakhouse, via libera a patatine fritte e hamburger (di renna) ma anche all’immancabile salmone svedese. Il luogo perfetto in cui, sia d’estate che d’inverno, potete consumare i vostri pasti o anche solo sorseggiare un the caldo sotto il portico. L’edificio che lo ospita non è all’interno dell’hotel ma lo raggiungete con una romantica passeggiata avvolti dal silenzio artico.

 


La lounge
: aperta da dicembre ad aprile è una zona accogliente e di passaggio fra una escursione e l’altra, per sorseggiare un drink, leggere un libro e conoscere gli altri ospiti.

Icebar: qui potete scatenarvi, ballare sul pavimento di neve, sorseggiare un drink in un bicchiere (rigorosamente in ghiaccio) e socializzare.

 

Attività

Direi che la noia non è contemplata sia d’estate che d’inverno. Potete celebrare qui il vostro matrimonio infatti da dicembre ad aprile è attiva la chiesa di ghiaccio, andare alla ricerca dell’aurora boreale, fare lunghe passeggiate in bici, rilassarvi nella sauna, fare escursioni sulla slitta trainata dalle renne, conoscere la cultura Sami e diventare amici delle renne, fare rafting, essere artisti per un giorno e fare sculture di ghiaccio.


Prenota il tuo soggiorno in Svezia su Booking.com!